Alcuni motivi per non contare le calorie

Ironici, ma vi fanno riflettere su come alimentarvi seriamente. Perché sono stufa delle indicazioni caloriche accanto alle ricette per gettare fumo negli occhi delle persone. Intanto dovete prendervi carico della vostra alimentazione e sapere da voi quante calorie hanno gli ingredienti principali e come calcolarle in una ricetta… e poi, credete davvero che la ricetta a casa vostra sia identica? Che la vostra capacità di assimiliazione sia identica? Che quello che mangiate insieme non determini l’assorbimento e l’utilizzazione del tutto? Mi faccio due risate. 

 

Se mangiate qualcosa e nessuno vi vede, allora non avrete ingerito calorie. Quindi è come se il grasso di quell’alimento non contasse.

 

Se bevete una bevanda zuccherata e mangiate insieme una merendina, le calorie contenute nella merendina sono annullate da quelle contenute nella bevanda.

 

Quando mangiate in compagnia, le calorie che riuscite ad ingurgitare voi non valgono e non vi fanno ingrassare se non mangiate più degli altri.

 

Gli alimenti usati per scopi “consolatori” NON hanno calorie. In questa categoria rientrano la cioccolata calda, le stecche di cioccolata, il brandy, la Nutella, la torta della mamma.

 

Se tutti coloro che vi stanno intorno ingrassano, voi apparite più magre.

 

Gli snack che ingurgitate al cinema (popcorn, barrette di cioccolato, caramelle, bevande con lo zucchero, ecc.) non sono bombe caloriche perché fanno parte dell’intrattenimento e dello spettacolo, quindi in fondo in fondo è tutta illusione cinematografica. Mangiatene pure!

 

I biscotti non contengono molti grassi e hanno perfino un contenuto calorico moderato dato che mangiandoli cadono molte briciole (il processo fa perdere grassi e calorie… che finiscono sul pavimento invece che nei vostri cuscinetti adiposi).

 

Quando leccate coltelli o cucchiai, non assumete calorie extra ma soltanto se state trafficando in cucina per preparare un piatto. Per esempio: un coltello finito chissà come nel barattolo della Nutella oppure un cucchiaio utilizzato per servire del gelato.

 

Gli alimenti del medesimo colore hanno anche il medesimo totale calorico. Ad esempio vanno ugualmente bene gli spinaci e il gelato al gusto di pistacchio; la cioccolata bianca e i funghi; gli albumi strapazzati e la panna montata, ecc. Avete capito, no?

 

Gli alimenti surgelati non hanno calorie e possono essere consumati liberamente nel contesto di una dieta dimagrante. Infatti la “caloria” è l’unità di misura del “calore”. Se l’alimento proviene dal freezer, è tutto fuorché caldo! Quindi via libera a gelati, dessert semifreddi e ghiaccioli (con zucchero, ovviamente).

  • Questo sito si serve dei cookie per fornire servizi. Utilizzandolo, acconsenti.
  • OK
  • NO
  • Info?
  • Clicca qui